I’m Watch il computer da polso

La prima immagine che ci viene in mente quando pensiamo a un computer da polso è probabilmente quella di Supercar in cui il protagonista utilizzava l’orologio per comunicare con la propria automobile.

I’m Watch è il primo orlogio da polso che permette di accedere a informazioni e risorse che sono abitualmente disponibili tramite pc o smartphone.

Continua a leggere

Annunci

Agenda digitale: cos’è e cosa cambierà

La Commissione Europea ha proposto una nuova strategia politica,  denominata Europa 2020, a sostegno dell’occupazione, della produttività e della coesione sociale. Nell’ambito di questa strategia l’UE ha definito l’Agenda digitale europea che si propone di sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) per favorire l’innovazione, la crescita economica e il progresso.

L’Agenda Digitale  è stata definita nell’ambito della  Direttiva 2009/136/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 novembre 2009 relativa al servizio universale e ai diritti degli utenti in materia di reti e di servizi di comunicazione elettronica.

Continua a leggere

La biografia di Steve Jobs: dove siamo arrivati e dove stiamo andando

Dal giorno della morte di Steve Jobs (6 ottobre 2011) in molti hanno voluto scoprire qualcosa in più sul fondatore della Apple. Walter Isaacson, autore di biografie di personaggi che hanno lasciato una grande eredità, ad es. quella su Einstein, propone l’unica autorizzata in cui racchiude circa tre anni di ricerche e interviste alle persone che hanno condiviso parte della propria vita con Jobs.

Il libro racconta la vita dello Steve bambino, adottato da una famiglia della classe operaia e successivamente della sua amicizia con Steve Wozniak. La narrazione segue il passare degli anni, la nascita e l’evoluzione della Apple, gli anni difficili, la nascita della Pixar, l’IPhone, fino ad ai suoi ultimi giorni.

Continua a leggere

ISample: il distributore automatico che conosce i tuoi gusti

La Kraft Food, società statunitense di distribuzione alimentare, ha sottoscritto un accordo con la Intel che prevede la realizzazione di distributori automatici di dolciumi. Al momento sono stati installati due di questi distributori: uno a New York e l’altro a Chicago.

Continua a leggere

Google: come utilizzare al meglio il motore di ricerca

C’erano una volta i motori di ricerca tematici, in questi siti compariva un elenco di categorie che aiutavano il visitatore ad orientarsi (sport, cinema, attualità, ..). Dopo aver selezionato la categoria il visitatore aveva a disposizione un elenco di sotto categorie per definire meglio la propria ricerca.

Continua a leggere

Open Data: cosa sono e perché sono utili

La Pubblica Amministrazione gestisce moltissime informazioni che interessano la collettività e che non sono di carattere privato: ad esempio l’elenco di tutte le strutture che offrono un posto letto a Torino, oppure l’accesso al piano regolare di uno specifico comune.

Continua a leggere

Deezer: stop downloading, start streaming

Nel 1999 nacque Napster, grazie alla diffusione del formato MP3 era possibile conservare molti brani musicali, mantendone la qualità, su supporti come cd e floppy disk. Viste le ridotte dimensioni, questi file venivano scambiati tra persone connesse in rete. I server di Napster contenevano gli elenchi dei file che le varie persone condividevano attraverso il proprio pc. La novità di Napster era che lo scambio avveniva direttamente tra gli utenti e non passava attraverso il server. Napster fu accusata dalle maggiori case discografiche per violazione del copyright, questo però non fermò il diffondersi di servizi per scambiare musica attraverso la rete, nacquero così Kazaa, Audiogalaxy e molti altri.

Continua a leggere