Stop Online Piracy Act tra anti pirateria e censura

In seguito al diffondersi della pirateria informatica l’FBI il 19 gennaio ha chiuso i siti di Megaupload e Megavideo. Questi servizi sono stati accusati di aver violato il copyright causando danni per oltre 50 milioni di dollari alle case cinematografiche. La chiusura di questi siti è avvenuta mentre il Congresso americano stava discutendo sul SOPA.

Lo Stop Online Piracy Act (SOPA) è una proposta di legge presentata il 26 ottobre 2011 alla Camera dei rappresentanti statunitense dal deputato repubblicano Lamar S.Smith.

Continua a leggere

Annunci

Deezer: stop downloading, start streaming

Nel 1999 nacque Napster, grazie alla diffusione del formato MP3 era possibile conservare molti brani musicali, mantendone la qualità, su supporti come cd e floppy disk. Viste le ridotte dimensioni, questi file venivano scambiati tra persone connesse in rete. I server di Napster contenevano gli elenchi dei file che le varie persone condividevano attraverso il proprio pc. La novità di Napster era che lo scambio avveniva direttamente tra gli utenti e non passava attraverso il server. Napster fu accusata dalle maggiori case discografiche per violazione del copyright, questo però non fermò il diffondersi di servizi per scambiare musica attraverso la rete, nacquero così Kazaa, Audiogalaxy e molti altri.

Continua a leggere